Come fare un calendario editoriale per il tuo podcast

13 Luglio 2022
come fare un calendario editoriale per il tuo podcast

Foto di 2H Media su Unsplash

Hai creato il tuo podcast. O meglio, sai già di cosa parlerai, qual è il tuo pubblico di riferimento, hai una copertina bellissima. Ma come organizzi i tuoi contenuti editoriali con regolarità? Semplice: hai bisogno di un calendario editoriale. Non solo ti serve per capire con quanta frequenza pubblicare il tuo podcast, ma ti aiuterà a creare quella macro rete di contenuti, da cui poi ottenere temi sempre più particolareggiati. E allora, come fare un calendario editoriale per il tuo podcast?

Con un po’ di abnegazione, attenzione e organizzazione. Tenendo sempre a mente quale siano le esigenze della tua listener persona.

Ma a cosa ti serve un calendario editoriale?

  • Ti serve per non perdere mai di vista il tuo focus che, ricorda, è sempre il tuo pubblico. Un podcast non si fa per egoismo o per il gusto di sentirsi il massimo esperto di quel determinato argomento, ma per venire in contro alle esigenze del tuo pubblico. Quindi…
  • Per risolvere loro un problema, dare soluzioni, intrattenerlo, emozionarlo.
  • Per dare contenuti ben studiati e articolati. In una parola: di qualità.
  • Per capire come migliorare la tua strategia. All’inizio, magari, pensavi che un podcast settimanale con tante interviste fosse la soluzione perfetta per il tuo pubblico. Ora invece sai che vuole altro. Quindi puoi aggiustare il tiro.
  • Per organizzarti bene. Se sai sempre cosa e quando pubblicare, puoi gestire con oculatezza periodi di super lavoro o semplicemente di vacanza. I tuoi contenuti ci saranno sempre. Il tuo pubblico non si sentirà mai abbandonato.
  • Per capire dove andare a parare.
  • Per sfruttare contenuti già pronti.

Come fare un calendario editoriale per il tuo podcast

Gli step

La dimensione seriale di un podcast è una delle caratteristiche più importanti. L’episodio è come il capitolo di un romanzo. Deve avere valore per sé ed essere nel contempo incastonato in un contesto più ampio. Quando progetti un podcast è come se tu fossi lo showrunner di una serie. Devi lavorare in grande e sapere da subito dove vuoi arrivare con la storia.

Se ipotizzi di fare cinque episodi, ognuno con un focus preciso che definirai in sede di creazione del podcast – focus che non può prescindere dal tuo obiettivo, dalle richieste implicite che il tuo ascoltatore tipo di farà – al termine dei cinque episodi devi aver soddisfatto l’esigenza del tuo pubblico. Naturalmente potrai sempre cambiare percorso e sistemare il tiro.

Un argomento, tanti modi di approfondirlo

Una volta individuato il tuo argomento del cuore prova a vedere in quanti modi diversi puoi raccontarlo e quante cose diverse puoi raccontare dello stesso tema.

In questo modo costruisci delle stagioni, un ciclo più o meno breve di racconti che ha come unico scopo quello di realizzare in pieno l’obiettivo prefissato e di entusiasmare il tuo pubblico. Se nella prima stagione gli argomenti devono essere per forza basici – nessuno ancora ti conosce – nella seconda puoi entrare nel dettaglio e fare domande più sofisticate. Il filo rosso tra una stagione e l’altra ma anche tra un episodio e l’altro può essere l’argomento, sviluppato da un punto di vista diverso, può essere la semplice conseguenza temporale (oggi ti ho parlato di 1, nel prossimo episodio ti parlo di 2) o può non esserci alcun filo, ma l’unico filo è che i vari episodi appartengono alla visione dell’autrice o dell’autore, cioè tu.

Unendo a questa impalcatura di massima la conoscenza approfondita del tuo pubblico, quello che cerca e quello che sicuramente potrai dargli, hai un tesoro di informazione che puoi sfruttare condensandole in un primo calendario editoriale.

STOP

Conosci bene la tua listener persona? In questo articolo ho provato a raccontarti perché sia il punto di partenza di ogni podcast che si rispetti. Bene, è anche il punto di partenza per un calendario editoriale che si rispetti. Sai già chi sia il tuo ascoltatore ideale, quindi sai già cosa si aspetta da te. Sarà molto più facile capire quali argomenti ascolterà con interesse.

  • Individua 5 argomenti, o parole chiave, che la tua listener persona vuol sentire. Fai ricerche su strumenti appositi per capire come quelle parole/argomenti siano ricercati.
  • Scrivili su un foglio o in un documento.
  • Per ogni tema, segui le 5 w: cosa, come, dove, quando, chi e adattale al tema principale.

Questo è il momento di capire quante volte a settimana vuoi pubblicare, di quanti episodi avrai bisogno per soddisfare le richieste/esigenze dell’ascoltatore e con quale cadenza, chi possono essere i tuoi ospiti qualora decidessi per un format con intervista.

Se scegli questa opzione, di cosa hai bisogno per fare le interviste? Come le registri, come le editi. Se scegli il filone narrativo, dove trovi gli effetti sonori da inserire, hai bisogno di musiche? E quali musiche scegliere? Che tipo di attrezzature ti servono? Hai deciso quanto investire? E dove vuoi pubblicare? Con quale piano?

Una volta che hai questo schema ben costruito, lavora mensilmente sul tuo podcast, prepara in anticipo i contenuti del mese per non doverci lavorare ogni volta.

Organizza anche il tuo calendario social, privilegiando quelle platee che la tua listener persona predilige. Se chi ti ascolta non conosce Twitter o non ci sta mai, è inutile aprire un canale su Twitter. Al contrario, se ama i video e i contenuti dinamici di Tik Tok e Instagram è giusto che tu possa privilegiare quest’ultimi.

Come fare un calendario editoriale per il tuo podcast

Qualche esempio

Poniamo che tu faccia un podcast sulle donne per aiutarle a orientarsi nel mondo del lavoro.

Il tuo pubblico è totalmente femminile. La fascia d’età è dai 30 ai 50 anni, quindi abbiamo giovani donne e persone mature. Vogliono realizzarsi come donne e come professioniste, ma hanno tante paure: paura di non essere abbastanza brave, intelligenti, pronte. Quando ascoltano il tuo podcast sentono una grande energia nel loro cuore. Potresti essere proprio tu la molla che le aiuta a scattare? Bene, la paura di non farcela è il tema principale. Come puoi declinarlo? Partendo da esso e offrendo soluzioni.

La paura di non aver tempo per fare un lavoro che amo
a) 5 soluzioni per organizzare la giornata
b) Togli il superfluo

La paura di essere banale
a) Come scoprire i tuoi talenti
b) Raccontami quella volta in cui pensavi che non saresti riuscita. E invece…

La paura di non saper fare le cose.
a) Intervista di valore: sviluppa le tue competenze professionali
b) Intervista di valore: come fare un curriculum perfetto

La paura di non avere gli strumenti giusti
a) Come trovare gli strumenti giusti per te.
b) 5 modi per iniziare a lavorare senza investire

La paura di non essere pronta
a) Intervista di valore: Alla radice del malessere
b) Intervista di valore: Io ce l’ho fatta!

Hai già creato 10 episodi del tuo podcast! E che dire se dalle paure poi passassi ai desideri?

Ecco un esercizio che potresti fare (da adattare ovviamente alle esigenze personali) per capire come fare un calendario editoriale per tuo podcast.

Nel caso tu non fossi ancora iscritta o iscritto alla Newsletter questo è il momento di farlo e questo è il link da seguire, perché il primo regalo che riceverai è un documento PDF scaricabile in cui troverai tutte le domande da fare per conoscere il tuo pubblico ideale. E come hai visto, è l’origine di tutto.

Che aspetti, sotto con il calendario editoriale!

Articoli correlati

Aiuto, cosa cerca il mio pubblico?

Aiuto, cosa cerca il mio pubblico?

Quanto mi piace parlare attraverso le metafore. E per affrontare il discorso della listener persona parto da lontano e da una serie che ho amato. Hai mai visto Cobra Kai? Be' se decidi di fare un...

leggi tutto
Come fare una copertina che spacca!

Come fare una copertina che spacca!

Immagina di essere davanti a un banchetto imbandito con ogni ben di dio. Tutto è curato nei minimi dettagli. I dolci sono ordinatamente messi sulle alzatine, i finger food hanno il loro contenitore...

leggi tutto
Francesca Fiorentino

Francesca Fiorentino

Sono una Giornalista, audiomaker e podcast mentor. Uso parole e suoni per dar vita a progetti e storie a lieto fine. E insegno a tutti gli esseri umani creativi come te a realizzare un bellissimo podcast. Leggi di più

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.